9a Borsa del Turismo Fluviale e del Po - Guastalla 2018

19 - 24 Settembre 2018 - viaggiare lungo il fiume tra arte, natura e gusto

Risultati 2017

Sintesi dei risultati della 8a edizione della

Borsa del Turismo Fluviale e del Po28 Settembre – 2 Ottobre 2017

 

La Borsa del Turismo Fluviale e del Po, inaugurata nel 2010, si propone di costruire il ‘prodotto Po’, sviluppando la capacità di fare sistema per promuovere l’ospitalità e la cordialità di un territorio, in simbiosi con l’acqua, nei circuiti turistici internazionali.
La manifestazione, giunta alla 8a edizione, si è svolta dal 28 Settembre al 2 Ottobre 2017 con la realizzazione di un Workshop commerciale internazionale B2B; cinque EducTour riservati ai T.O. accreditati; diverse iniziative collaterali che hanno integrato la Borsa, facendola diventare, di fatto, anche un evento per il territorio: spettacoli, concerti, aperture straordinarie, pranzi e cene, convegni, degustazioni e percorsi naturalistici.

WORKSHOP DOMANDA/OFFERTA

Cuore della manifestazione si è svolto a Guastalla, presso il Palazzo Ducale, il sabato 30 settembre dalle 9.00 alle 13.00. All’edizione 2017 della Borsa hanno partecipato 29 Tour Operator provenienti da18 Paesi diversi: Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia, Lituania, Norvegia, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria, i cui riferimenti sono disponibili nel catalogo ufficiale della manifestazione che viene allegato alla presente. La scelta dei Paesi partecipanti è stata effettuata in base alle linee promozionali indicate da ENIT e con particolare riguardo alle azioni di promozione che APT Emilia Romagna dedica a questo specifico prodotto dell’offerta turistica regionale. Per l’individuazione dei Paesi di provenienza dei Tour Operator sono stati svolti incontri preparatori con la stessa APT Emilia Romagna.

Sul fronte dei seller, alla 8a edizione della Borsa del Turismo fluviale e del Po hanno partecipato 138 aziende per un totale di 147 operatori italiani, di cui il 65,22% provenienti dall’Emilia- Romagna.
Il workshop è stato pubblicizzato da APT Servizi, dall’Assessorato all’Agricoltura dell’Emilia- Romagna, oltre che dal circuito del sistema Confesercenti, Assoturismo e dal Club Italia ENIT.

Il numero dei Tour Operator ospitati e la loro provenienza ha rispecchiato pienamente l’obiettivo prefissato in sede di progettazione dell’iniziativa, mentre per quanto riguarda la presenza delle aziende dell’offerta, il numero degli iscritti e partecipanti ha superato l’obiettivo prefissato.

EDUCTOUR

I T.O. presenti hanno avuto, anche, la possibilità di partecipare ad alcuni EducTour e approfondimenti tematici per verificare direttamente le bellezze del territorio abbracciato dal Po e i cui programmi dettagliati sono in allegato alla presente.
Il primo Eductour Piacenza nei secoli ha portato i T.O. alla scoperta del centro storico della città, con la visita guidata della Cittadella Viscontea, di Piazza Cavalli, del Palazzo Gotico, dei Monumenti equestri del Farnese, del Palazzo del Governatore, del Teatro Municipale, della Chiesa di Sant’Antonino e del Duomo. Sempre nel territorio di Piacenza, i T.O. sono stati inoltre accompagnati a visitare un tipico agriturismo adagiato sulle rive del Grande Fiume, dove ha avuto luogo anche una degustazione guidata dei salumi DOP del territorio.

Durante il secondo Eductour, Viaggio nella Bassa Parmense tra musica, natura e gastronomia, i Tour Operator sono stati accompagnati prima a visitare Busseto, il Teatro e la Casa Natale di Giuseppe Verdi,  poi alla scoperta del Grande Fiume lungo la Strada del Culatello, con visita e pranzo all’Antica Corte Pallavicina.

Il terzo è stato Borghi e piccole capitali del Po che ha visto i TO passeggiare per le vie del centro di Gualtieri, uno dei Borghi più belli d’Italia, e Guastalla, residenza ducale dei Gonzaga.

Il quarto EducTour è stato Itinerari ciclo-fluviali nel reggiano con un’escursione in bicicletta lungo le ciclabili del Po, dal Lido Po di Guastalla fino al Porto Turistico Fluviale di Boretto, a cui ha seguito una visita del centro storico di Brescello e del Museo di Don Camillo e Peppone.
Il quinto EducTour In viaggio verso il Delta del Po: in nave e in bici tra arte, natura, tradizioni e gusto, diviso in due giornate, ha previsto nella prima parte una visita guidata nel territorio di Bondeno (la Rocca, il Museo Archeologico e il Polo Idraulico del Consorzio della Bonifica di Pilastresi) e un percorso in bicicletta lungo la bellissima pista ciclabile della Burana fino a Ferrara, con rientro nel Bondenese in navigazione. La seconda parte di questo EducTour si è invece svolta nel cuore del Parco del Delta, con la visita guidata alla celebre Abbazia di Pomposa e una suggestiva escursione in motonave nelle placide acque della foce.

I Tour Operator hanno apprezzato sia le bellezze naturali, che quelle storico-artistiche ed enogastronomiche delle realtà visitate, esprimendo giudizi positivi per quanto riguarda la vendibilità di pacchetti turistici con i contenuti a loro proposti.

INIZIATIVE COLLEGATE

Il programma della Borsa è stato arricchito da alcune iniziative che hanno coinvolto le imprese ma anche il pubblico più vasto dei cittadini. Una esposizione di auto d’epoca all’interno del Palazzo Ducale di Guastalla; due convegni di cui uno nella prestigiosa cornice del Palazzo Bentivoglio di Gualtieri, sul tema “Cammini, Borghi, Cibo nelle Terre del Po”, a cui hanno partecipato, fra gli altri, anche i rappresentanti del MIBACT e dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia- Romagna e l’altro a Guastalla, un racconto di viaggio sui Navigli e il Grande Fiume, nei territori della futura Riserva MaB Unesco Po Grande, dal titolo “Navigando da Locarno a Venezia”, ma anche:

  • “VIAGGIO A GUALTIERI” dal 29 settembre al 1 ottobre. Spettacoli, concerti, aperture straordinarie, visite guidate, cene, percorsi naturalistici, per la scoperta e riscoperta di luoghi nascosti e storie sconosciute,di uno dei Borghi più belli d’Italia.
  • NOVELLARA BALSAMICA. dal 30 settembre al 1 ottobre. Stand Cittaslow e biodinamici, convegni, showcooking, laboratori per grandi e bambini, pranzi e cene a base di aceto balsamico e molto altro.
  • Nel CORTILE DI PALAZZO DUCALE a GUASTALLA, dalle 9.00 alle 13.00 di sabato 30 settembre: Info Point Unione Bassa Reggiana – Esposizione Auto d’Epoca – Stand Comune di Sabbioneta

COLLABORAZIONI ISTITUZIONALI

La 8a Borsa del Turismo Fluviale e del Po ha ottenuto il patrocinio del MiBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; della Regione Emilia-Romagna; della “Destinazione EmiliaParma – Piacenza – Reggio”; dell’ENIT; di APT Servizi E.R.; della Provincia di Reggio Emilia e dei Comuni delle Terre del Po e dei Gonzaga e di Guastalla, Bondeno e Codigoro.Si è inoltre avvalsa della collaborazione:

  • dei Comuni di Piacenza, Busseto e Polesine Zibello, partner attivi per la realizzazione deglieductour nei loro rispettivi territori;
  • di BTO Educational e Centro Studi Turistici di Firenze per la realizzazione del convegno sucammini, borghi e cibo nelle terre del Po;
  • della Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina;
  • del Consorzio Visit Ferrara;
  • dell’Associazione Motonautica di Venezia, di Legambiente Aironi del Po e vari protagonisti edesperti della navigazione fluviale, coinvolti nella realizzazione del convegno Navigando da Locarno a Venezia

 

COMUNICAZIONE

Il programma della Borsa è stato veicolato attraverso diversi strumenti:

  • quattro conferenze stampa; la prima a Bologna, il 14 Settembre nella sede della Regione Emilia-Romagna, organizzata da APT Servizi; la seconda il 25 Settembre a Piacenza al Palazzo Farnese in collaborazione col Comune di Piacenza; la terza il 26 Settembre al Palazzo Ducale di Guastalla in collaborazione col Comune di Guastalla; e la quarta il 28 Settembre a Ferrara presso la sede della Confesercenti Provinciale;
  • Una pagina promozionale dell’evento sul quotidiano Il Resto del Carlino del 29 settembre; una pagina promozionale dell’evento sul quotidiano La Repubblica del 29 settembre; una mezza pagina promozionale dell’evento sul quotidiano La Gazzetta di Reggio Emilia del 29 settembre;
  • Diversi articoli dedicati alla Borsa del Turismo Fluviale e del Po sono stati fatti prima dell’evento e tra le diverse testate se ne sono occupate con particolare attenzione La Repubblica (sull’inserto Il Venerdì) e il Resto del Carlino;
  • Una campagna di spot pubblicitari radiofonici su Radio Circuito 29;
  • Gli strumenti social Facebook, Twitter, Instagram e LinkedIn con appositi post sia di testo che diimmagini;
  • La produzione di manifesti, inviti, roll-up e locandine.